Pane Misto
Pane Misto

Pane Misto

In Lombardia,

nel '900 era diffusa la coltivazione del mais, detto anche grano turco, miagón o furmentón, ed era usanza per le donne impastare il pane misto in ogni casa e poi recarsi al forno comune per la sua cottura.

Il panificio Ceriotti continua tuttora la sua quasi esclusiva produzione e lo propone agli intenditori due volte la settimana.

Questo particolare pane è un miscuglio di farine di frumento, mais e segale, acqua, sale e lievito.
È leggermente ruvido al palato, ha una crosta esterna croccante e pasta interna morbida ma compatta, è a lunga lievitazione naturale e richiede una cottura a forno aperto di circa 1,5 ore.
L’impasto avviene ancora completamente a mano seguendo un’antica ricetta risalente ai primi del 900 e per dare la forma tonda a pagnotta è utilizzata una specie di scodella di legno chiamata già all’epoca baslotu.

E’ un ottimo pane per intenditori, si associa benissimo a minestre e zuppe varie (anche di pesce), oltre che ai piatti tipici lombardi ricchi di saporiti intingoli, il suo particolare gusto e profumo è ulteriormente esaltato se consumato caldo tagliato a fette insaporite con salumi grassi e formaggi cremosi come il lardo, la pancetta, la mortadella, il gorgonzola e molti altri.